Sodikart – Un altro podio mondiale in KZ e ottime prestazioni in KZ2

Sodikart – Un altro podio mondiale in KZ e ottime prestazioni in KZ2
Lammers Bas, KZ, NL, Sodi / TM / Vega, Sodikart, FIA Karting World Championship, LONATO, International Race, © KSP Reportages

La stagione 2020 non ha impedito a Sodikart di continuare il suo percorso nelle prime posizioni in campo internazionale. Per questa edizione 2020 del Campionato del Mondo a Lonato, il Sodi Racing Team ha saputo mantenere la propria posizione di testa nella categoria KZ, come dimostra il nuovo podio per Bas Lammers. Allo stesso tempo, il team satellite CPB Sport ha schierato 12 piloti in KZ2 con prestazioni eccezionali.

Dal 2015 Sodikart ha occupato un ruolo di primo piano nella categoria elite del karting internazionale raggiungendo cinque volte il podio del Campionato del Mondo KZ. È di gran lunga l’unico marchio che ha raggiunto una tale costanza di prestazioni nel corso degli anni.

Un altro podio mondiale KZ con Lammers
Il grande raduno FIA Karting di Lonato non è stato facile da gestire a causa delle mutevoli condizioni meteorologiche, oltre che per la sempre maggiore intensità nella battaglia per la vittoria. I piloti ufficiali del marchio francese hanno onorato la reputazione di qualità di Sodikart. Bas Lammers ha ottenuto il 5 ° tempo sul giro tra i migliori al mondo, 4 ° al termine delle manche, davanti ad Adrien Renaudin che in questa fase guadagna sette posizioni. Lammers ha continuato la sua progressione in una finale complicata da un breve acquazzone prima della partenza. Ha rapidamente ridotto il distacco dai primi due piloti e si è lanciato nella battaglia con il campione in carica, oltre a guardarsi le spalle. Anche se Renaudin non è stato in grado di difendere le sue possibilità come avrebbe voluto, come lo scorso anno Lammers è riuscito a salire sul podio mondiale davanti a molti famosi rivali.

Grande successo in KZ2
Da diverse stagioni ormai, il mondo delle corse si è abituato a vedere i telai Sodi brillare nella KZ2 internazionale grazie a CPB Sport. Anche quest’anno, il team satellite della fabbrica di Nantes ha schierato un gran numero di piloti per la FIA Karting International Super Cup – KZ2. Il team di Paul Bizalion ha pienamente raggiunto il suo obiettivo con la qualificazione finale per sei telai Sodi, ovvero metà della sua squadra. Prima di allora, il giovane Arthur Carbonnel aveva fatto segnare il 3 ° miglior tempo su 99 partecipanti e Lorenzo Giannoni era in testa alla classifica provvisoria sabato sera. In totale, il telaio Sodi ha vinto non meno di sei manche. La finale ha permesso a tre piloti CPB di finire tra i primi 10 di questo evento mondiale. Dopo un’ottima partenza, Arthur Carbonnel è riuscito a prendere il comando della Finale al 5 ° giro prima di tornare davanti a piloti molto esperti. Ha comunque ottenuto un ottimo 7 ° posto davanti a Hubert Petit, che è risalito di 11 posizioni in 25 giri. Il giovane promettente olandese Senna van Walstijn ha fatto progressi eccezionali di 16 posizioni e ha segnato il giro più veloce della gara. Ha raggiunto un impensabile 9 ° posto sapendo di aver ottenuto solo il 55 ° tempo in qualifica. La Finale è stata purtroppo più difficile per Lorenzo Giannoni che ha chiuso al 15 ° posto.