Rok Cup Italia. Dopo Lonato Parte Il Campionato Italiano

Rok Cup Italia. Dopo Lonato Parte Il Campionato Italiano

Alla South Garda sono scesi in pista 115 Rokker, per dar vinta a gare spettacolari con schieramenti pieni.
La terza prova della Rok Cup Italia ha segnato la conclusione del campionato Rok Expert con la vittoria che è andata all’evergreen Tino Donadei.
Dal prossimo round si correrà nell’ambito del Campionato Italiano ACI-Rok, il cui primo evento è fissato sul circuito di Siena (10-13 Settembre) con tutte le categorie Rok in pista (Mini, Junior, Senior, Super e Shifter).

EXPERT ROK. DONADEI PRIMO CAMPIONE 2020
Donadei mette a segno due vittorie e si porta a casa il titolo di Campione Rok Cup Italia Expert.
In gara 1 Donadei scalza dalla pole Cogato, autore di una bella prestazione sulla pista bagnata.
Il podio è completato da Todeschini che batte i due campioni Internazionali, Zajac e Chiari.
In gara 2 assistiamo a qualche sorpasso in più, grazie all’effetto della griglia invertita. Donadei non impiega molto a recuperare e si va a prendere la quarta vittoria stagionale, su quattro gare disputate.
Chiari festeggia il suo rientro in gara nel 2020 con una bella piazza d’onore, precedendo Zajac.
Con le due vittorie Donadei si mette in tasca, per primo nel 2020, il biglietto per correre la Superfinal 2020 (14-17 Ottobre). In campionato, completano il podio Cogato e Bicciolo.

MINI ROK. PRESCIANOTTO E PARMEGGIANI VINCONO E SCAPPANO AL COMANDO
Le bellissime sfide della Mini Rok si ripetono anche alla South Garda ed i protagonisti si dividono, ancora una volta, la posta in palio. In gara 1 Prescianotto prende il massimo dei punti, precedendo il ceco Kamenik e Pacini, finalmente sul podio dopo alcune prestazioni sfortunate.
In gara 2 a far compagnia sul podio al vincitore, e leader di classifica Parmeggiani, c’è nuovamente Pacini e Coppotelli. Quest’ultimo conquista il primo podio della Rok Italia.
Le classifiche verranno ufficializzate dopo il supplemento di verifiche tecniche eseguito sui motori dei primi che è in corso presso la Vortex (articolo previsto dal regolamento e messo in atto).

SENIOR ROK. LOCATELLI PAREGGIA IL CONTO CON GAGLIANÒ
La pessima giornata di Gaglianò coincide con una giornata super dei giovani emergenti Moncini e Locatelli, vincitori, rispettivamente, di gara 1 e 2.
Nella domenica di Lonato Gaglianò trova sulla sua strada molti avversari in grande forma e così, in gara 1, alle spalle del vincitore Moncini si piazzano i due polacchi Zajac e Protasiewicz.
In gara 2 lady Muller cerca di opporsi alla rimonta di Locatelli e Moncini con tutta la sua bravura. Alla fine Locatelli riesce a passare la svizzera, mentre Moncini non ce la fa a scalzare la fortissima Tanja.
Nella parte centrale del gruppo, in gara 2, ci pensano Molinari, Bernardi e Gaglianò a mettere in mostra un bel repertorio di sorpassi.

JUNIOR ROK. IANNIELLO VINCE E SCAPPA. ABBATE TIENE LA SCIA
Ianniello a Lonato mette a segno il colpo vincente e si prende la gara principale. Il laziale si conferma anche il più veloce di tutti segnando la terza pole su tre gare disputate.
La prima gara vede Ianniello dominare davanti a Marconato e Pedrini, al debutto nella Junior.
In gara 2 si fa vivo al vertice uno dei pretendenti al titolo, Abbate, il quale approfitta dell’inversione della griglia per ottimizzare il risultato e incassare punti pesanti.
Dal canto suo Ianiello non si fa prendere dalla fretta, recupera con determinazione e prende la piazza d’onore e la testa della classifica. Ladina agguanta il podio, avendo la meglio su Pedrini, Donno e Maman.

SUPER ROK. MACHADO E LADY NAUDE IN EVIDENZA
La gara 1 di Lonato segna il ritorno in grande di Machado e vede in brillare Muller e lady Naude.
Cicognini e D’Abramo, due protagonisti assoluti del campionato, perdono punti preziosi in gara 1, se pur per motivi diversi. D’Abramo vola fuori per un contatto al via e Cicognini si deve fermare mentre era in lotta per il podio.
In gara 2 Cicognini taglia il traguardo per primo ma perde il successo a causa del musetto out e lady Kayla Naude ringrazia e vince davanti all’outsider Gritti e a D’Abramo, artefice di un grande recupero.
Nella classifica assoluta Cicognini conserva un buon margine in testa con Muller e D’Abramo che inseguono e non sembrano per niente disposti a darla vinta al leader.

SHIFTER ROK. HOLD VINCE ANCORA. BENSI TORNA IN ALTO
L’austriaco Hold vince nuovamente gara 1 a Lonato e conserva la testa del campionato nettamente, sfruttando la battuta d’arresto di Vita.
In gara 1 si comporta molto bene Bizzozzero che riesce a contenere il distacco dal vincitore Hold. Terzo conclude Masciali.
In gara 2 Bensi torna al successo dopo un po’ di assenza dal gradino più alto del podio e lo fa precedendo l’ex campione internazionale Cinti. Bizzozzero completa un’ottima giornata con il secondo podio consecutivo.