Parolin Racing Kart – ottima preparazione per l’Europeo a Zuera

Parolin Racing Kart – ottima preparazione per l’Europeo a Zuera
Morgatto Alvarenga Matheus, OK, BRA, PAROLIN / TM / LECONT, PAROLIN RACING KART, RGMMC – Champions of the Future, ZUERA, International Race, © KSP Reportages

Parolin Racing Kart si è recata in Spagna con sette piloti per partecipare alla prima prova della nuova serie Champions of the Future sul circuito di Zuera. Le performance dei kart Parolin-TM Racing ufficiali con pneumatici LeCont nelle condizioni del prossimo Campionato europeo FIA Karting – OK e Junior sono state convincenti due settimane prima della grande avventura europea.

“Questo meeting era molto importante per noi”, ha spiegato Marco Parolin. “Sul piano tecnico abbiamo dimostrato che eravamo perfettamente a nostro agio. Morgatto ha conquistato la nona posizione nella OK e noi abbiamo realizzato due giri più veloci nelle manche. Nella Junior, Rinicella ha effettuato una magnifica rimonta in occasione della prefinale facendo segnare anche lui il miglior tempo. Ciò detto, questa competizione non è stata semplice per i nostri piloti. Il circuito di Zuera è particolare e hanno dovuto trovare i loro punti di riferimento durante delle gare che sono state teatro di numerosi incidenti. Non è stato facile ottenere un buon risultato, ma sono convinto che questa esperienza sia stata proficua per tutti”.

James Wharton, che è stato il pilota che meglio si è classificato nelle qualifiche OK, ha dimostrato il suo valore nelle manche terminando al quarto, quinto e terzo posto. Purtroppo, un problema tecnico nel primo giro della terza manche ha vanificato tutti i suoi sforzi. Retrocesso in fondo alla griglia all’inizio della prefinale, ha intrapreso una rimonta in finale per poi essere fermato da un nuovo incidente. Partito dalla venticinquesima posizione nelle prove cronometrate, Matheus Morgatto ha potuto contare su un’ottima velocità nelle manche per recuperare il terreno perso e ha continuato a migliorare fino al nono posto in finale, vale a dire un guadagno totale molto incoraggiante di sedici posizioni. Il finlandese Henri Sääskilahti ha effettuato il suo ritorno dopo la Winter Cup realizzando delle performance interessanti nelle manche. Ha rimontato di ventuno posizioni fino ad ottenere il diciassettesimo posto in prefinale, ma non è riuscito a fare nemmeno un giro in finale a causa di un incidente occorso davanti a lui.

Valerio Rinicella si è complimentato per il suo percorso nella OK-Junior. Ostacolato nelle manche, si è qualificato vincendo il ripescaggio. Ha disputato una prefinale nella quale ha rimontato di tredici posizioni essendo anche il più veloce in pista. La sua ottima prestazione si è conclusa con un quindicesimo posto finale. Maxwell Dodds ha realizzato delle performance un po’ meno brillanti del solito conquistando un ventiduesimo posto nelle fasi finali. Giovanni Trentin è rimontato da un modesto 37° posto, ma due manche positive su quattro e soprattutto un ritiro conseguente a un contatto al secondo giro della gara di ripescaggio non gli ha permesso di accedere alle fasi finali.

Nella Mini, Maciej Gladysz ha scoperto il tracciato molto rapido di Zuera nonché gli pneumatici MG. Meno a suo agio nelle manche di qualificazione, ha ritrovato la sua combattività in finale terminando quinto.