Parolin Racing kart – Adria: vittoria sensazionale nella OK e consacrazione nella Mini

MINI GABRIELE, OK, I, PAROLIN / TM RACING / BRIDGESTONE, PAROLIN RACING KART, WSK – Euro Series, ADRIA, International Race, © KSP Reportages

La WSK Euro Series 2019 si è conclusa il 30 giugno sull’Adria Karting Raceway con una prova in seminotturna segnata da una calura estrema. La grande competitività di Parolin Racing Kart sin dall’inizio della stagione è stata ricompensata con la vittoria di Rashid Al Dhaheri nella classifica generale della 60 Mini, mentre Gabriele Minì ha fatto un percorso straordinario nella OK e ha dominato largamente le fasi finali della competizione.

“Abbiamo varie ragioni per festeggiare la WSK Euro Series”, ha dichiarato Marco Parolin. “La qualità dei nostri telai si è confermata di fronte a una forte concorrenza che consolida il valore del nostro successo ad Adria. Gabriele Minì ha dimostrato la sua superiorità nella OK e il modo in cui ha conquistato una vittoria incontestabile ci ha resi veramente felici. Nella 60 Mini, Rashid Al Dhaheri ha fatto una gara ineccepibile per assicurarsi il titolo. Infine, l’evoluzione positiva di Mike Van Vugt nella OK-Junior è molto importante per la nostra squadra.”

Il meeting di Adria si è svolto sotto un caldo torrido con temperature che hanno raggiunto i 40° nelle ore di punta. Fortunatamente il particolare orario deciso per la prova prevedeva la maggior parte delle gare in notturna grazie al potente impianto di illuminazione del circuito di Adria e quindi con temperature più accettabili.

Al Dhaheri vince il titolo della 60 Mini

Rashid Al Dhaheri ha compiuto la sua missione con grande intelligenza. Autore del quinto crono tra i 76 piloti impegnati, ha poi preso il comando della categoria vincendo tre manche su quattro. Ha poi dato prova di una certa prudenza nelle fasi finali restando comunque il più veloce. Si è assicurato il secondo posto in finale contenendo i rischi per imporsi come leader incontestato della WSK Euro Series. Le prove di qualificazione disputate in notturna con uno o due giri lanciati al massimo hanno destabilizzato molti piloti. Partito 27° dopo le prove cronometrate, Keanu Al Azhari ha realizzato una straordinaria rimonta in sesta posizione nella finale. Anche Maxens Verbrugge è riuscito a rimontare e a qualificarsi per battersi nella Top-20 della finale.

Sempre ben rappresentati, i telai Parolin hanno ottenuto cinque vittorie nella manche e anche cinque giri più veloci in gara prima di monopolizzare le prime tre posizioni della classifica finale della WSK Euro Series.

Minì vola nella categoria OK

Più motivato che mai dopo l’incidente che lo aveva escluso dalla finale alcuni giorni prima a Lonato, Gabriele Minì ha dimostrato tutto il suo talento e il potenziale del suo mezzo ad Adria. Ha iniziato facendo la pole nelle prove cronometrate e ha concluso al secondo posto nelle manche con una relativa prudenza nella bagarre. Le fasi finali gli hanno offerto l’occasione di brillare in modo indiscutibile. Gabriele ha conquistato il primo posto a metà gara della prefinale e si è imposto con un distacco di 2,4” e il miglior crono. Ha poi dominato la finale dall’inizio alla fine vincendo con un distacco superiore ai 2,7” sui suoi avversari. È rimontato quindi in quarta posizione nella WSK Euro Series dopo l’inconveniente di Lonato ed è salito sul podio finale del Campionato italiano ACI Karting. Ma è il suo incredibile livello di performance nelle finali di Adria che sarà considerato come un segnale positivo per il prosieguo della stagione.

OK-Junior: Van Vugt acquista fiducia

La prestazione di Mike Van Vugt nella OK-Junior lascia intravedere delle ottime prospettive nella categoria dei 12-14 anni. Dopo il suo undicesimo posto nelle prove cronometrate, il giovane olandese si è rivelato molto veloce e ha raggiunto la quinta posizione al termine delle manche. Quinto nella sua prefinale, ha perso posizioni in un contatto negli ultimi giri della finale, evento che comunque non toglie nulla alla qualità della sue performance. Anche gli altri quattro piloti Junior del team si sono qualificati per la finale. Molto veloci, Brando Badoer e Matteo Rubio hanno tuttavia dovuto rinunciare a causa di incidenti di gara.

Il Parolin Racing Team si dedicherà ora alla preparazione dell’ultimo appuntamento del Campionato europeo FIA Karting – OK e OK-Junior – che si svolgerà a Le Mans (FRA) dal 19 al 21 luglio e alla competizione preparatoria FFSA Karting in programma due settimane prima.