Ottimo passo vanificato dalla sfortuna al FIA Karting World Championship

Ottimo passo vanificato dalla sfortuna al FIA Karting World Championship

Nonostante le ottime premesse, l’esito del Campionato del Mondo KZ e dell’International Super Cup KZ2 non è quello sperato per il team Leclerc by Lennox Racing, i cui piloti mettono ancora in mostra un passo da vittoria al volante dei telai CL Karting by Birel ART motorizzati TM Racing. Al South Garda Karting, teatro della rassegna iridata, episodi di gara e penalità impediscono alla squa- dra di concretizzare l’ottimo passo mostrato sin dalle prime battute anche in condizioni incerte e confermato dalle rimonte compiute nelle finali di entrambe le categorie.

Il weekend inizia sotto ottimi auspici in KZ2, dove il team Leclerc by Lennox Racing occupa le pri- me due posizioni al termine delle qualifiche disputate in condizioni estremamente variabili. La pole va infatti a Viktor Gustavsson seguito dal connazionale Benjamin Törnqvist, quest’ultimo autore poi di una buona performance anche nelle manche terminate con il sesto posto in graduatoria. Per Gustavsson invece, che nelle Heats ottiene un primo e tre quarti posti, purtroppo, arriva anche una squalifica che gli sottrae proprio quella vittoria che gli avrebbe permesso di essere della partita per la conquista del titolo. In finale, Törnqvist vede svanire le sue chance quasi subito a causa di un contatto avvenuto poco dopo la partenza mentre il fine settimana di Gustavsson si conclude con una rimonta di 10 posizioni e un piazzamento in top-10. Più complicato il weekend di Laurens Van Hoepen, alla sua prima gara in KZ2, e di Luca Bosco, che nelle condizioni meteo incontrate a Lonato pagano la poca esperienza nella categoria.

Anche in KZ, dove siamo scesi in pista con la coppia formata da Matteo Viganò e il Ferrari Develop- ment Driver Antonio Fuoco, i risultati non riflettono a pieno le potenzialità del team. Per Viganò la strada si complica già nella prima manche dove è costretto a ritirarsi a 8 giri dalla fine, compromet- tendo così la sua posizione di partenza per la gara decisiva. Fuoco, da parte sua, sfrutta le Qualifying Heats per prendere confidenza con il pacchetto e mette in atto un’ottima progressione guadagnando 5 posizioni in graduatoria. Nella finale, entrambi girano su ottimi tempi e recuperano 5 posizioni a testa, con Viganò che alla fine riesce a chiudere all’interno del gruppo dei primi dieci.

Archiviato anche il Campionato del Mondo KZ e KZ2, il team Leclerc by Lennox Racing inizia ora la preparazione per il FIA Karting World Championship OK e OKJ in programma al Portimao tra poco più di un mese. Prima però, i piloti torneranno in pista per l’ultimo round della Champions of the Future, sempre sul circuito portoghese, dal 29 ottobre al 1 novembre.