Netto predominio di Energy Corse nella Mini

In queste ultime settimane, i piloti di Energy Corse si sono accaparrati i podi nelle maggiori prove internazionali. A metà ottobre, Andrea Kimi Antonelli e Alex Powel hanno siglato una spettacolare doppietta nella finale internazionale della Rok Cup nella categoria Mini, a cui erano iscritti 143 piloti! Una settimana dopo, sempre a Lonato, Powel è salito sul gradino più alto del podio in occasione dell’apertura della WSK Final Cup. Adesso più che mai le performance dei telai italiani e il modo in cui Energy Corse forma i suoi piloti sono preziosi per i giovani ansiosi di avere successo ai massimi livelli.

Doppietta di Energy Corse alla Rok Cup

Nella finale internazionale della Rok Cup, i telai Energy Corse erano particolarmente ben rappresentati nella Mini Rok in occasione della finale, nella Top-10 e sul podio! In effetti, la finale si è giocata tra Andrea Kimi Antonelli e Alex Powel autore della pole position all’inizio del meeting. Questi due piloti erano già usciti leader del loro gruppo nelle manche di qualificazione. Antonelli alla fine si è imposto per 48 millesimi davanti a Powel, dopo una gara straordinaria. Questa superba doppietta è stata completata dalla presenza di altri sette telai Energy Corse in finale con i seguenti risultati: 9° l’italiano Falvio Olivieri (ASD, Revolution Motorsport), 13° l’americano Morgan Carson, 18° il danese Jonathan Weywadt, 23° l’americano Nikita Johnson, 27° il russo German Foteev, 29° il lettone Tomas Stolcermanis e 34° l’australiano Marcos Flack. Una prova della bella rappresentazione del marchio Energy in tutto il mondo!
In questa finale della Rok Cup, il polacco Karol Pasiewicz (V-Kart Racing Team) ha concluso al terzo posto nel Trofeo Mini e lo svizzero Michaël Muller (New Technology Team) si è classificato settimo nella Shifter. Tra le altre grandi performance del week-end, l’italiano Federico Albanese (Energy Corse srl) ha terminato al quinto posto nella Junior e il suo compatriota Giuseppe Gagliano (New Technology Team) al quinto nella Senior.

Una vittoria per iniziare la WSK Final Cup

Il team Energy Corse ha accolto numerosi piloti in occasione della prima delle tre prove della WSK Final Cup a Lonato. Nonostante i giovani iscritti nella OK-Junior non abbiano ottenuto i risultati sperati, Alex Powel ha invece dominato la finale 60 Mini conducendo la gara dall’inizio alla fine. Aveva già realizzato l’exploit di conquistare la sua prefinale e le cinque manche di qualificazione, nonostante il numero elevato di piloti impegnati (95) e le continue bagarre in questa categoria.
L’americano Morgan Carson si è nuovamente messo in mostra classificandosi nono in finale, mentre l’italiano Flavio Olivieri (ASD Revolution Motorsport) e il russo German Foteev hanno realizzato delle belle rimonte nel gruppo di inseguitori.

Vice-campione italiano con Antonelli

Nella 60 Mini, conclusione del Campionato italiano a Ugento. Alex Powel è salito sul podio di Gara 1 e Andrea Kimi Antonelli è andato alla caccia di una magnifica vittoria in Gara 2 al volante del suo telaio Energy Corse. Un risultato che gli vale la conquista del titolo di vice-campione italiano 2018.

Risultati anche nel FIA Karting…

I grandi appuntamenti FIA Karting del mese di settembre hanno regalato delle belle soddisfazioni a numerosi piloti che hanno riposto la loro fiducia nella struttura Energy Corse. Nel Campionato mondiale KZ a Genk (Belgio), il tedesco Leon Kohler ha realizzato una bella rimonta in finale, prima di retrocedere in seguito a una penalità per lo spoiler. Nella International Super Cup KZ2, Emil Skaras è sempre stato tra i più veloci: 3° nelle prove cronometrate, 4° dopo le manche con una vittoria e un brillante 6° posto in finale con il suo kart Energy Corse-TM Racing. Quanto all’australiano Joshua Fife che puntava alla Top-10 ha dovuto rinunciare in finale.
Al Campionato mondiale OK-Junior a Kristianstad (Svezia), Loris Cabirou si è regalato un’ambita posizione tra i finalisti al termine di una serie di straordinarie rimonte nelle qualifiche.
E in ottobre a Le Mans, i telai Energy si sono distinti nella Finale Internazionale IAME. Nella X30 Mini, anche l’estone Ruben Volt e i francesi Arthur Raphanel e Clément Outran si sono messi in evidenza in occasione della fase finale.