Kosmic Kart – Intensa WSK Final Cup sotto la pioggia

Nell’ultimo appuntamento del 2019, all’Adria Karting Raceway, i piloti del Kosmic Kart Racing Department mostrano tutta la loro tenacia in condizioni imprevedibili, lottando anche contro un po’ di sfortuna

Con un intenso weekend di WSK Final Cup termina un altrettanto intenso 2019 per il Kosmic Kart Racing Department. Le condizioni variabili incontrate all’Adria Karting Raceway, con pioggia battente alternata a schiarite che asciugano la pista, non facilitano il lavoro del team e dei piloti, i quali, nonostante le difficoltà e un pizzico di sfortuna, mettono in mostra miglioramenti importanti.

L’esempio arriva dai nostri piloti impegnati in OKJ, classe nella quale Miron Pingasov chiude le Qualifying Heats sempre nei primi dieci. Il russo conferma di aver preso confidenza con il binomio Kosmic Mercury R- Vortex anche in prefinale, terminata appena fuori la top ten. La gara decisiva, tuttavia, si rivela non facile per via della partenza al centro dello schieramento, ma questo nulla toglie a quanto di buono fatto vedere dal nostro pilota nell’arco dei tre giorni di gare.

Anche Alexander Gubenko è autore di un ottimo round di batterie, mentre Karol Pasiewicz deve sfortunatamente fare i conti con due ritiri. Ma il potenziale non manca e, infatti, Karol dà una scossa al suo weekend disputando un’incredibile prefinale nella quale rimonta dieci posizioni fino a raggiungere la top ten, proprio come Alexander. In finale, dopo delle concitate fasi iniziali, i nostri portacolori si rifanno sotto nel prosieguo della gara. Qui, però, la sfortuna torna a farsi sentire costringendo Gubenko al ritiro per via di un contatto proprio quando mancava un giro alla bandiera a scacchi.

In OK, Luigi Coluccio conferma la competitività raggiunta con Kosmic Kart anche ad Adria, ma le circostanze di gara non gli permettono di raccogliere quanto meritato. Settimo nelle qualifiche, Luigi centra un quarto e un quinto posto nelle Heats e taglia il traguardo della prefinale ancora quinto. Una penalità, però, interrompe il suo percorso e lo costringe a partire in finale nella bagarre del centro dello schieramento, compromettendo il risultato finale.

La WSK Final Cup chiude il sipario sulla stagione internazionale 2019 del Kosmic Kart Racing Department: ma l’obiettivo è già puntato verso il prossimo anno. Nuove sfide ci attendono!