Grande vittoria nella OK-Junior di Camara ad Adria

La ripresa delle competizioni non è stata semplice per tutti i piloti del Team Birel ART Racing in occasione del primo meeting della WSK Super Master Series in programma all’Adria Karting Raceway.  Come ha dimostrato la formidabile vittoria di Rafael Camara nella OK-Junior, la squadra ha lavorato bene durante l’inverno e il mezzo è già molto competitivo. Questo bilancio molto positivo è d’altronde stato confermato dalla rimonta finale di Luigi Coluccio nella Top-10 della categoria OK.

Karting, CAMARA CHAVES RAFAEL, OK-Junior, BRA, Birel Art / TM Racing / Vega, Birel Art Racing, WSK Super Master Series, ADRIA, International Race, © KSP Reportages

La formazione presente ad Adria in questo week-end di inizio febbraio era ridotta. Infatti le categorie KZ/KZ2 non erano invitate a questa prova e tutti i piloti non erano ancora pronti a competere in questo periodo dell’anno. Il meteo non è stato affatto favorevole nei tre giorni di gare, con la presenza frequente di pioggia e di un grip limitato fino alle prefinali, il tutto condito da temperature ancora piuttosto basse. Le derapate e le penalità hanno complicato il compito dei piloti meno esperti per il loro rientro alle gare 2019.

Tuttavia, nonostante circostanze non sempre favorevoli, la qualità dei telai Birel ART e dei meccanici TM Racing affidati ai diversi preparatori hanno permesso di registrare performance interessanti. Sicuramente per il suo 60° anniversario il marchio di Lissone dovrebbe riuscire a raggiungere gli ambiziosi obiettivi che si è prefissato.

Camara s’impone brillantemente

Il brasiliano Rafael Camara, appena entrato a far parte del Team Junior Birel ART guidato da Giorgio Pantano, è stato in grado di sfruttare al meglio il potenziale del suo nuovo kart OK-Junior con grande soddisfazione della sua squadra. In effetti il suo alto livello di performance sin dal primo appuntamento della stagione ha permesso ai tecnici di raccogliere molte informazioni utili per portare avanti il lavoro di sviluppo. Autore di un tempo relativamente medio, Camara è stato in grado di alzare l’asticella nelle manche di qualificazione raggiungendo brillantemente la Top-3 e facendo segnare il giro più veloce in gara. Rimontato in seconda posizione sabato sera, ha migliorato ulteriormente domenica vincendo una dopo l’altra la prefinale B e la finale nonostante avversari molto determinati.

Anche Lorenzo Ressico D’Aloisio è partito alla grande, ma le varie penalità per spoiler staccato hanno ostacolato la sua progressione. Ciò non gli ha impedito di concludere la prefinale A in terza posizione. Ben posizionato nella Top-5 all’inizio della finale, Lorenzo è stato poi coinvolto in un vortice di aggressività nel quale ha dovuto cedere qualche posizione, arrivando quindicesimo. Cristian Bertucca ha debuttato nella OK-Junior in un contesto molto impegnativo. Non gli è stato facile integrare tutti i nuovi parametri della categoria in mezzo a gruppi di concorrenti molto aggressivi, ma ha tuttavia sfiorato la qualifica in finale che avrebbe potuto disputare se non avesse ricevuto una penalità. 

Coluccio rimonta nella Top-10

Unico rappresentante della squadra nella OK, Luigi Coluccio si è assicurato una prima parte della prova sotto la pioggia con regolarità, per poi dare il tutto e per tutto durante la finale quando la pista si è praticamente asciugata. Si è rapidamente infilato nella Top-10 conservando il nono posto, guadagnando quindi undici posizioni, fino al penultimo giro della gara. Purtroppo un contatto nel mezzo di una bagarre gli ha fatto perdere tre posizioni in un colpo solo.

Dei progressi nella 60 Mini nonostante la pioggia

L’avvio della stagione ha subito fatto entrare i giovani piloti 60 Mini del Team Junior nel vivo dell’azione. Relativamente lontani dall’obiettivo durante le prove, hanno dovuto affrontare delle dure battaglie nel gruppo di piloti su una pista scivolosa. Questa esperienza così combattuta è stata proficua poiché hanno iniziato a rimontare durante le prefinali.

“Non è stato un week-end facile”, ha dichiarato Ronni Sala, Presidente di Birel ART. “Ma questa prova è stata molto istruttiva e abbiamo avuto la soddisfazione di terminare con una vittoria nella OK-Junior. Vorrei complimentarmi con Rafael Camara per aver gestito in modo brillante la gara. Questo tipo di successi consolida la fiducia di tutta la squadra per le competizioni future e ci offre delle buone indicazioni per prepararci al meglio”.