Finale di stagione pieno di successi per Energy Corse

L’anno sportivo sta volgendo al termine, ma i successi sono proseguiti in queste ultime settimane per il marchio Energy Corse e, in particolare, per il team ufficiale: campione alla WSK Final Cup, doppio podio a Las Vegas, vittoria al Trofeo delle Industrie e altre top 5… Si può parlare certamente di un bilancio 2018 eccellente per Energy Corse, che ha già iniziato a preparare il 2019. Dalla 60 Mini alla KZ2, le porte del team italiano sono aperte ai piloti affamati di vittorie!

Il team Energy Corse incoronato alla WSK Final Cup

Molti piloti e team eccellenti hanno partecipato alla WSK Final Cup 2018, che si è svolta in tre meeting da ottobre a novembre. Energy Corse e il suo pilota Alex Powell hanno affrontato avversari molto agguerriti e hanno portato casa il titolo nella 60 Mini. Con tre podi in tre corse, compresa una vittoria, il giamaicano ha strameritato questo magnifico successo. In generale, le performance degli altri piloti di Energy Corse e di quelli dei team Revolution Motorsport ed Energy Russia Nira Racing sono state positive nella 60 Mini e in OK-Junior.

Doppio podio a Las Vegas

Grazie all’efficace partnership con Energy North America, Speed Concept e AKT Racing Team, la finale Mini Swift si è conclusa nel migliore dei modi, con due piloti Energy Corse sul podio. Nikita Johnson e Alex Powell sono stati tra i protagonisti di questa 22a edizione del Supernationals, salendo rispettivamente sul secondo e sul terzo gradino del podio. Nel parcheggio dell’hotel Rio di Las Vegas, a Johnson sono mancati solo 6 centesimi per vincere. Impegnato nella difficilissima categoria KZ, Joshua Fife è risalito nella top 10 mettendo in campo la sua grande competitività, ma dopo è ridisceso in dodicesima posizione a causa di una penalità per lo spoiler.

Vittoria di Daniele Pelizzari al Trofeo delle Industrie

Alla fine di ottobre, a Lonato, Daniele Pelizzari ha tagliato il traguardo vittorioso alla finale KZ2 del famoso Trofeo delle Industrie, che festeggiava la sua 47a edizione. Energy Corse è stata la dominatrice grazie anche all’altro eroe del giorno, Emil Skaras. Vincitore delle sue tre manche e poi della prefinale davanti a Pelizzari, lo svedese ha dominato la finale prima di ritirarsi. A quel punto si è inserito Pelizzari, che si è imposto precedendo avversari esperti. Complimenti anche a Isak Sjokvist per il 7° posto nella KZ2, e al russo Maxim Soldatov, che ha ottenuto un eccellente sesto posto in OK-Junior. Nella 60 Mini, il francese Loris Clericy ha continuato nella rimonta e si è classificato 10° a Lonato.