Barnard e Antonelli vicinissimi al podio

Karting, ANTONELLI ANDREA KIMI, OK-Junior, I, KR / IAME / Vega, ROSBERG RACING ACADEMY, WSK Super Master Series, ADRIA, International Race, © KSP Reportages

Già sul posto dalla WSK Champions Cup, la Rosberg Racing Academy è rimasta sull’Adria Karting Raceway a inizio febbraio per l’avvio della WSK Super Master Series. La preparazione dei giovani piloti della compagine 2019 prosegue in vista di una stagione che si annuncia piena di promesse. Dopo la vittoria del giovane inglese Barnard una settimana prima, la performance per i kart KR-IAME con i colori Ravenol non ha mancato l’appuntamento, con due nuovi piloti tra i Top-6 e dei podi mancati per un soffio da Taylor Barnard nella OK e Andrea Kimi Antonelli nella OK-Junior.

Karting, BARNARD TAYLOR, OK, GB, KR / IAME / Bridgestone, ROSBERG RACING ACADEMY, WSK Super Master Series, ADRIA, International Race, © KSP Reportages

Apprendistato in condizioni difficili

Ad Adria le prove cronometrate e le manche di qualificazione si sono svolte su una pista molto umida e fredda, obbligando i piloti a girare con gli pneumatici da pioggia. “Queste condizioni non sono mai facili, ma questo fa parte dell’apprendistato dei piloti. Un pilota deve saper essere veloce anche con la pioggia”, ha dichiarato il team manager Dino Chiesa. “Antonelli se l’è cavata bene nella OK-Junior conquistando tre volte il secondo posto. Se Han ha acquisito un’esperienza che gli sarà utile per il prosieguo, Barnard non è riuscito a distinguersi all’inizio del meeting. Molto veloce con la pioggia durante le prove libere, ha spinto al massimo nelle prove cronometrate, ma poi ha avuto un contatto e un problema tecnico nelle manche. Fortunatamente per lui le cose sono poi continuate più positivamente…”

Per i piloti che gareggiavano con i colori dei lubrificanti Ravenol, la situazione si è schiarita domenica, proprio come il cielo del nord-est dell’Italia. Il Junior Antonelli ha gestito alla perfezione la sua prefinale per imporsi con il record del giro. Nella OK, Barnard si è prodigato in una rimonta significativa per riposizionarsi 11° sulla griglia di partenza della finale OK, mentre il cinese Cenyu Han si assicurava la qualifica.

Karting, HAN CENYU, OK, CHN, KR / IAME / Bridgestone, ROSBERG RACING ACADEMY, WSK Super Master Series, ADRIA, International Race, © KSP Reportages

L’Academy ancora nelle prime posizioni

I giovani piloti della Rosberg Racing Academy hanno proseguito i loro sforzi in finale, questa volta su una pista perfettamente asciutta. Nella OK-Junior, Andrea Kimi Antonelli è stato al comando per 10 dei 16 giri della gara, ma un contatto con un altro pilota gli ha purtroppo fatto perdere parecchie posizioni. “È un peccato perché penso veramente che la vittoria in finale fosse alla mia portata. Alla fine questo incidente mi ha fatto scivolare in sesta posizione”, ha dichiarato con rammarico la speranza italiana. “Per il momento sono terzo in classifica provvisoria e ho ancora tre prove in questa serie per migliorare la posizione.”

Nella OK, Cenyu Han ha saputo applicare i consigli dati dalla sua squadra per esibirsi in una bella rimonta, dal 29° al 21° posto in finale. Intanto, Taylor Barnard si è dimostrato uno dei principali animatori del gruppo rimontando brillantemente al quarto posto dopo una partenza in undicesima posizione, con il secondo miglior tempo in gara.

Sicuramente la Rosberg Racing Academy, Ravenol e Kart Republic possono trarre molti spunti positivi dall’apertura della WSK Super Master Series.